martedì 30 giugno 2015

È Possibile Attivare il Controllo Giudiziario Previsto dall’art. 2409 c.c. sull’Attività degli Amministratori di una srl?


In una recente sentenza del 13 marzo 2013 il Tribunale di Venezia ha indicato che nelle società a responsabilità limitata non è utilizzabile la procedura prevista dall'art. 2409 c.c. per denunciare le irregolarità di amministrazione. La disposizione è collocata nell'ambito della disciplina del collegio sindacale per le società per azioni: di qui il dubbio, appunto, sulla sua applicabilità in un diverso contesto, come quello della srl, seppur laddove anche in tali società sia previsto il collegio sindacale.
Leggi tutto →

martedì 23 giugno 2015

Anatocismo e Conto Corrente Aperto


Le recenti sentenze della S.C. in tema di anatocismo bancario distinguono i versamenti in conto corrente a seconda che abbiano natura solutoria o ripristinatoria. Distinzione che è stata operata in relazione alla necessità di valutare quando la prescrizione in materia di anatocismo bancario decorra dal singolo versamento o, piuttosto, dalla chiusura del conto.
Tali decisioni, peraltro, hanno indicato principi (per i quali si rinvia al post Anatocismo bancario e Prescrizione) da cui ne deriva uno ulteriore, spesso trascurato: la domanda avente ad oggetto la ripetizione dell’indebito costituito dagli interessi anatocistici illegittimamente capitalizzati può essere proposta solo se il conto corrente non sia aperto.

Leggi tutto →

martedì 16 giugno 2015

Calcolo Anatocismo

Oramai è divenuta di attualità la questione dell’anatocismo bancario e in particolare quella del calcolo dell’anatocismo. Spesso i clienti della banca, soprattutto quando si trovano in difficoltà o hanno ricevuto un decreto ingiuntivo da parte della banca, vanno alla ricerca di chi sia in grado di effettuare un calcolo dell’anatocismo, ovviamente da utilizzare per evitare il pagamento.
Una rapida ricerca in internet mostra come su tale questione del calcolo dell'anatocismo si diffondono le proposte di diversi soggetti, oramai anche organizzati in forma societaria. Le proposte sono le più differenziate e talvolta addirittura gratuite. Ma come valutarle e assicurarsi che il calcolo dell’anatocismo sia corretto?
Leggi tutto →

giovedì 11 giugno 2015

Anatocismo e CTU: Estratti Scalari del Conto e Metodo Sintetico

Una delle questioni controverse nei giudizi di anatocismo bancario, è quella di quali siano i documenti idonei a provare la domanda formulata dal correntista volta a ottenere la ripetizione di indebito in relazione agli interessi anatocistici illegittimamente addebitati nel conto corrente.
Sul tema generale dell'onere della prova ci siamo espressi già in diversi post tra i quali ricordiamo Anatocismo e Onere della Prova e Conto Corrente bancario e Ripetizione di Indebito per Anatocismo Bancario: l'Onere della Prova e il Saldo Zero.
La questione specifica, invece, è quella di valutare se la CTU basata sui soli estratti scalere, in assenza di estratti conto analitici, e sul solo metodo sintetico sia idonea ad assolvere l'onere che grava sul correntista.
Di recente sul tema si è espresso anche il Tribunale di Treviso con sentenza 1 agosto 2014, n. 1885, sulla qual e ora ci soffermeremo.
Leggi tutto →

mercoledì 10 giugno 2015

Ripetizione di Indebito per Anatocismo Bancario e Onere della Prova: chi Deve Produrre gli Estratti Conto?

Con sentenza Cass. 19.9.2013, n. 21466 la Suprema Corte è intervenuta nuovamente sulla questione relativa all’onere della prova nei giudizi di ripetizione di indebito per anatocismo bancario. La sentenza, in particolare, conferma il principio per il quale nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo in cui il correntista contesti il saldo astrattamente dovuto alla banca per la presenza di interessi anatocistici o altri oneri non dovuti, laddove si accerti la nullità delle relative clausole di capitalizzazione trimestrale, occorre ricostruire l’effettivo saldo del rapporto di conto corrente attraverso il calcolo dell'anatocismo. Operazione che -si indica- è possibile solo attraverso l’esame delle intere movimentazioni del conto corrente, che quindi devono essere prodotte integralmente dalla banca. Sottolineiamo fin da subito che da un lato la sentenza non indica cosa debba avvenire se tale documentazione manchi e dall’altro che il principio viene espresso il relazione a una causa in cui la banca agisce con una richiesta di pagamento e non invece in una in cui manchi tale domanda, avendo la controversia a oggetto solo la richiesta di ripetizione di indebito formulata dal cliente: per tale diversa fattispecie rinviamo agli altri post presenti sul sito e in particolare a Conto Corrente bancario e Ripetizione di Indebito per Anatocismo Bancario: l'Onere della Prova e il Saldo Zero.
Leggi tutto →

lunedì 8 giugno 2015

Usura Soggettiva

Nelle causa di Usura Bancaria talvolta si discute dell'usurarietà che deriva non tanto dal superamento del tasso soglia quanto dalla presenza di ulteriori circostanze che renderebbero gli interessi comunque sproporzionati (usura soggettiva). La situazione è delicata perché, chiaramente, mentre nell'usura oggettiva il tasso soglia rappresenta un dato obiettivo con cui confrontarsi, nell'usura soggettiva (in concreto) occorre determinare quali siano le circostanze che fanno ritenere comunque usurario il tasso pattuito entro soglia.

Leggi tutto →

Iscriviti alla newsletter o contattami

Nome

Email *

Messaggio *

Avv. Prof. Marco Ticozzi

Avv. Prof. Marco Ticozzi

Avv. Prof. Marco Ticozzi

Professore Aggregato di Diritto Privato presso l'Università Ca' Foscari Venezia

Avvocato iscritto all'Ordine degli Avvocati di Venezia con studio a Venezia, Treviso, Vicenza e Roma.

CONTATTI:
Telefono: 041980911
Fax 041959351

Anatocismo Bancario

Diritto Bancario e Finanziario

Diritto Commerciale e Fallimentare

Usura Bancaria

Popular Posts