Il Blog dell' Avv. Prof.
Marco Ticozzi

Tabella spese ordinarie e straordinarie figli 2022 e 2023 pdf

16 dicembre 2022

Tabella spese ordinarie e straordinarie figli 2022 e 2023 pdf. Molto spesso i clienti chiedono chiarimenti su quali sono i costi per il mantenimento dei figli che sono a carico di un genitore o dell’altro, dovendo diversificarsi tra spese ordinarie e straordinarie.

Tabella in pdf: i clienti chiedono spesso un pdf con le Tabelle mantenimento figli relative alle spese ordinarie e straordinarie 2022 e 2023.

Vediamo quali sono le uscite ordinarie e straordinarie per il mantenimento dei figli e le relative tabelle.

Tabelle mantenimento figli: spese ordinarie e straordinarie 2022 e 2023
Tabelle mantenimento figli: spese ordinarie e straordinarie 2022 e 2023

Tabella spese ordinarie e straordinarie figli 2022 pdf e 2023: introduzione 

 

Prima di analizzare le varie questioni, precisiamo che la tabella o le tabelle relative al mantenimento figli per le spese ordinarie e straordinarie 2022 e 2023 ci sono anche in pdf ma sono plurime, nel senso che generalmente ogni tribunale ha le sue.

Per cui, intanto, forniamo una indicazione generale della questione, con l’avvertenza che poi servirà una verifica circa il fatto che nel singolo Tribunale non vi siano previsioni differenti.

 

Quali sono le spese ordinarie relative al figlio e come differiscono da quelle straordinarie?

 

La tabella o le tabelle per il mantenimento dei figli distinguono tra uscite ordinarie e straordinarie.

Come possiamo definire le spese ordinarie?

Le uscite ordinarie per i figli sono quelle necessarie alla soddisfazione delle esigenze primarie di vita dei figli.

Come regola generale, quando un genitore riceve un assegno di mantenimento per i figli deve farsi carico delle spese ordinarie che quindi sono comprese nell’assegno e sono a suo carico.

Quali sono degli esempi di spese ordinarie?

Le ipotesi di uscite ordinarie che si solito sono presenti nella tabella o nelle tabelle per il mantenimento die figli sono ad esempio:

  • vitto;
  • alloggio;
  • abbigliamento ordinario;
  • mensa scolastica;
  • uscite per l'ordinaria cura della persona

Da sottolineare, tra le altre, le spese per la mensa: spesso è una spesa ordinaria non conosciuta che il genitore che riceve il mantenimento per i figli non sa di dover sostenere e che può avere un impatto non trascurabile.

Facendo riferimento al Protocollo del Tribunale di Roma relativo alla tabella o alle tabelle di mantenimento per i figli in relazione alle spese ordinarie e straordinarie 2022 e 2023, troviamo conferma delle tipologie di costi inclusi in questa categoria: include “vitto, abbigliamento, contributo per spese dell'abitazione, spese per tasse scolastiche (eccetto quelle universitarie) e materiale scolastico di cancelleria, mensa, medicinali da banco ( comprensivi anche di antibiotici, antipiretici e comunque di medicinali necessari alla cura di patologie ordinarie e/o stagionali), spese di trasporto urbano (tessera autobus e metro), carburante, ricarica cellulare, uscite didattiche organizzate dalla scuola in ambito giornaliero; prescuola, doposcuola e baby sitter se già presenti nell'organizzazione familiare prima della separazione; trattamenti estetici (parrucchiere, estetista, ecc.)”.

 

Tabella spese straordinarie figli 2022: quali sono? in cosa differiscono dalle ordinarie?

 

Diverse dalle spese ordinarie sono quelle straordinarie.

Come possiamo definirle?

Le spese straordinarie sono quelle che hanno una di queste caratteristiche:

  • sono occasionali o e sporadiche: questo è il cosiddetto requisito temporale;
  • sono gravose (requisito quantitativo);
  • sono voluttuarie (requisito funzionale).

Questa ad esempio è la definizione contenuta nel Protocollo per le spesse ordinarie e straordinarie del Tribunale di Milano).

A differenza delle uscite ordinarie, queste straordinarie non sono comprese nell’assegno di mantenimento.

Devono quindi essere divise trai coniugi secondo la percentuale stabilita nel singolo caso: spesso al 50% ciascuno ma, in presenza di redditi non omogenei, anche al 60-40% o 70-30& o la diversa misura concordata o stabilita dal giudice.

In questa ipotesi, il coniuge che sostiene il costo può chiedere all’altro il rimborso della quota che grava sull’altro.

 

Tabella spese ordinarie e straordinarie figli 2022 pdf: gli esborsi da concordare e quelli da fare in autonomia nel 2023

 

Non tutte le spese straordinarie possono essere fatte liberamente: alcune (normali) non richiedono autorizzazione del coniuge; altre (più eccezionali o rilevanti) si possono sostenere ma previo accordo.

Vediamo, prendendo spunto dal Protocollo del Tribunale di Milano quali sono le ipotesi di un caso e dell’altro.

Quali sono quindi le spese straordinarie e quali richiedono il preventivo accordo?

Descriviamo le varie ipotesi seguendo le tipologia di spesa.

Tabella per le spese mediche che non richiedono il preventivo accordo:

  • a) visite specialistiche prescritte dal pediatra o medico curante;
  • b) cure dentistiche presso strutture pubbliche;
  • c) trattamenti sanitari prescritti dal medico di base/ specialista ed erogati dal Servizio Sanitario Nazionale;
  • d) tickets sanitari;
  • e) occhiali o lenti a contatto per uso non cosmetico se prescritte dallo specialista;
  • f) farmaci prescritti dal medico curante/ pediatra di base o dallo specialista anche se non coperti dal Servizio Sanitario Nazionale.

Tabella e tabelle per le spese mediche che richiedono il preventivo accordo:

  • a) cure dentistiche, ortodontiche e oculistiche presso strutture private;
  • b) cure termali e fisioterapiche;
  • c) trattamenti sanitari non erogati dal Servizio Sanitario Nazionale, ovvero previsti dal Servizio Sanitario Nazionale ma effettuati privatamente;
  • d) farmaci omeopatici.

Tabella per le spese scolastiche che non richiedono il preventivo accordo:

  • a) tasse scolastiche e universitarie per la frequentazione di istituti pubblici;
  • b) libri di testo;
  • c) materiale di corredo scolastico di inizio anno comprensivo anche della dotazione richiesta dalla scuola per attività sportiva rientrante nella ordinaria programmazione didattica;
  • d) dotazione informatica ( pc/ tablet) imposta dalla scuola ovvero connessa al programma di studio differenziato (BES);
  • e) assicurazione scolastica;
  • f) fondo cassa richiesto dalla scuola;
  • g) gite scolastiche senza pernottamento;
  • h) spese per mezzi di trasporto pubblico (bus/treno) dal luogo di residenza all’istituto scolastico.

Tabella e tabelle per le spese scolastiche che richiedono il preventivo accordo:

  • a) tasse scolastiche e universitarie per la frequentazione di istituti privati;
  • b) gite scolastiche con pernottamento;
  • c) corsi di recupero e lezioni private;
  • d) corsi di specializzazione/ master e corsi post universitari in Italia e all’estero;
  • e) alloggio presso la sede universitaria.

Tabella e tabelle per le spese extrascolastiche che non richiedono il preventivo accordo:

  • a) tempo prolungato, pre-scuola e dopo-scuola;
  • b) centro ricreativo estivo (oratorio, grest, campus organizzati da scuole pubbliche o da enti territoriali).

Tabella per le spese extrascolastiche che richiedono il preventivo accordo:

  • a) corsi di lingue;
  • b) corsi di musica e strumenti musicali;
  • c) attività sportive e pertinente abbigliamento e attrezzature (comprese le spese per iscrizioni a gare e tornei);
  • d) spese per attività ludiche e ricreative (pittura, teatro, boy- scout)
  • e) baby sitter;
  • f) viaggi studio in Italia e all’estero, stage sportivi e vacanze senza i genitori;
  • g) spese per conseguimento delle patente di guida (corso e lezioni);
  • h) acquisto e manutenzione (comprensivo di bollo e assicurazione) per il mezzo di trasporto dei figli.

 

Tabelle mantenimento figli: i vari protocolli dei Tribunali del 2022 e 2023 in pdf

 

Come anticipato, questa indicazione dei vari costi ordinari e straordinarie è presa dalle tabelle esistenti nei vari Tribunali: come detto, però, ognuno ha la propria tabella.

Non tutti, però, hanno le medesime indicazioni, per cui per una valutazione del singolo caso è necessario verificare nel provvedimento di separazione o divorzio se si faccia rinvio a un protocollo del tribunale e, in caso positivo, verificare le tabelle di quel Tribunale.

Tra i protocolli più comuni possiamo ricordare i seguenti con possibilità di cliccare per accedere alla relativa pagina e scaricare il pdf:

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Roma;

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Milano;

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Napoli;

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Bologna;

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Torino;

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Venezia;

Protocollo tabelle mantenimento figli Tribunale di Catania.

 

Chiedi una consulenza